Ambient Assisted Living: nuove tecnologie al servizio di utenti deboli

0
465

Nell’ambito dell’Ottava Edizione del ForitAAL (Forum Italiano Ambient Assisted Living), organizzata a Genova dal 12 al 15 giugno 2017 dal DAD, Dipartimento Architettura e Design, Ponte Giulio ha contribuito ad approfondire e diffondere la sensibilità per le tematiche dell’Ambient Assisted Living (AAL), viste come un approccio innovativo e integrato che mira a rispondere alle sfide socio-economiche dovute all’invecchiamento della popolazione, e favorire così la migliore fruizione di prodotti e servizi.

AAL è focalizzato su tematiche di ricerca rivolte verso le Tecnologie innovative di assistenza agli anziani in ambiente domestico. I settori coinvolti sono le telecomunicazioni, l’informatica, le nanotecnologie, i microsistemi, la robotica e i nuovi materiali.

La finalità del programma è lo sviluppo e l’utilizzo di nuove tecnologie per permettere a utenti deboli (anziani e diversamente abili) di vivere comodamente in casa, migliorando la loro autonomia, facilitando le attività quotidiane, garantendo buone condizioni di sicurezza, monitorando e curando le persone malate. Tali tecnologie potrebbero evitare in molti casi il ricovero presso ospedali o case di riposo, permettendo una migliore qualità della vita e un risparmio per la collettività. La tecnologia AAL può infatti assorbire parte dei massicci costi dell’assistenza sanitaria, in tendenziale aumento.

“Questo evento” interviene Enrico Carloni, Amministratore Delegato di Ponte Giulio, “rappresenta una prestigiosa occasione nazionale, alla quale interverranno relatori e partecipanti di rilievo internazionale, che si occupano di ricerca nell’ambito di tecnologie abilitanti per il benessere, l’invecchiamento attivo e l’assistenza remota di utenti deboli, in pratica la nuova frontiera dell’Ambient Assisted Living”. “Ponte Giulio, conclude Carloni, “che fa della cultura del progetto funzionale la sua bandiera, è pioniera nella ricerca e realizzazione di soluzioni – bagni sicuri totalmente senza barriere e soprattutto su misura – che permettono ad anziani, disabili e soggetti temporaneamente inabili di vivere comodamente nella propria casa, migliorando la loro autonomia, facilitando le attività quotidiane con ottime condizioni di sicurezza”.

I prodotti della collezione di lavabi Family di Midioplan® by PONTE GIULIO infatti soddisfano le crescenti esigenze di comfort e di sicurezza e facilitano la comunicazione e l’integrazione con l’ambiente sociale per uno spazio su misura e indipendente per tutti.

L’azienda ha elaborato un programma che consente, al comparto dell’ospitalità di realizzare raffinate personalizzazioni per forme e dimensioni, a prescindere dall’età o dalle capacità fisiche. Quindi oltre a sanitari ed accessori, il catalogo si compone di ausili, complementi adatti per essere impiegati in qualunque ambito, perché ideati e costruiti tenendo in debita considerazione, oltre ai contenuti estetici, anche gli aspetti tecnici come capacità di carico, protezione antibatterica e rispondenza alle normative.

Il Forum ForitAAL rappresenta un importante e atteso momento di informazione, approfondimento ed incontro, un vasto programma convegnistico, tanto significativo da essere considerato un appuntamento da non perdere per tutti i protagonisti dei settori coinvolti e che sia un canale di comunicazione diretto con il pubblico, per la prima volta sul territorio ligure. Sarà prevalentemente indirizzato alle necessità degli end-users, alle prospettive tecnologiche e, soprattutto, ai nuovi business models per servizi indirizzati alle necessità degli anziani nei seguenti settori:

Inclusione – interazioni con comunità fisiche e virtuali

Assistenza – cura personale e supporto domestico per una migliore qualità della vita

Protezione – sicurezza dal punto di vista fisico, psicologico e finanziario

Benessere – supporto per uno stile di vita salutare

In particolare, la Sessione focus 2017 sarà dedicata all’housing: un tema di grande attualità alla luce dei nuovi indirizzi delle politiche edilizie particolarmente attente alla rigenerazione urbana e alla messa a norma e in sicurezza del patrimonio immobiliare pubblico e privato. In tale ottica gli interventi AAL possono inserirsi quali moltiplicatori di valore non solo in riferimento al patrimonio immobiliare, ma anche in funzione della realizzazione di contesti inclusivi e di condizioni ottimali per l’abitare sicuro e intelligente.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here