Atelier Collections di Ideal Standard: miscelatori Conca e Joy

0
148

miscelatori

Ideal Standard (Milano), uno dei principali produttori a livello mondiale di soluzioni per bagni privati e pubblici da oltre 100 anni, insieme allo studio Palomba Serafini Associati, integra la gamma Atelier Collections con i miscelatori Conca e Joy, con l’intento di rafforzare la “design philosophy” del brand.

Ludovica e Roberto Palomba, maestri di design internazionale con oltre 25 anni di esperienza, mantengono un approccio semplicissimo per le loro creazioni: qualità e design intuitivo con un occhio di riguardo al passato, garantendo al contempo i livelli di praticità, purezza ed eleganza che contraddistinguono Ideal Standard e soddisfano le esigenze della società moderna.

Il design inclusivo della gamma Atelier Collections è una scelta progettuale che propone una serie di combinazioni studiate per creare l’abbinamento ideale tra ceramica, mobili e rubinetteria, offrendo la massima personalizzazione del progetto. Progettare l’ambiente bagno, oggi, significa infatti procedere con un approccio di total look, facendo coesistere in modo dinamico una grande varietà di scelte e superando il concetto di semplice collocazione nello spazio di alcuni elementi funzionali con una disposizione fissa, come accadeva in passato.

Le due nuove linee di miscelatori, Conca e Joy, sono disponibili in versione cromata dal aprile 2020 e, a partire dal secondo semestre 2020, nelle diverse finiture PVD* silver storm (nikel spazzolato) brushed gold (oro spazzolato) magnetic grey (grigio scuro, canna di fucile).

miscelatoriConca, leggerezza formale e proporzioni piatte

La leggerezza formale di Conca, ottenuta attraverso il design squadrato dalle proporzioni piatte e una maniglia sottilissima leggermente ricurva, completa lo skyline del lavabo, permettendo un’integrazione perfetta con il lavabo Conca.

“La maniglia che si estroflette sul lavabo, – afferma Roberto Palomba – ispirata alla fibbia di una cintura di Gucci degli anni 80, lo rende un oggetto che non passa inosservato, grazie alla sua estetica dalla forma squadrata e dalle curve raccordate. Un oggetto totemico, protagonista della stanza da bagno”.

Le superfici così piatte e specchianti dei miscelatori della gamma Conca richiedono un’attenzione particolare e una manifattura di alta qualità, tipica dei processi produttivi di Ideal Standard.

I miscelatori lavabo e bidet della gamma includono un aeratore ecologico da cinque litri al minuto, che permette di ridurre il consumo idrico.

miscelatoriJoy, espressione perfetta della neo-essenzialità

Miscelatore dalla forma cilindrica, Joy è costruito in un unico pezzo. Nasce dalla volontà di creare una superfice liscia e continua, priva di discontinuità dove il corpo è interamente ricavato da un’unica fusione, con l’obiettivo di dar vita ad un’interazione visiva e tattile molto diretta con l’utente.

Per lo Studio Palomba Serafini e Associati: “Joy è un oggetto monolitico nell’intenzione progettuale, caratterizzato da una grande leggerezza formale che lo rende estremamente accessibile e flessibile, per adattarsi perfettamente a tutti gli stili di bagno. Joy esprime la neo-essenzialità del design”

Nella sua semplicità stilistica, questo prodotto ha un fortissimo carattere e nasce per essere molto trasversale: può essere montato su ceramiche squadrate o tonde e si adatta perfettamente a diversi ambienti.

La superficie continua di Joy rende il miscelatore più facile da pulire e igienico, evitando la formazione di depositi di germi e calcare, che si creano più facilmente tra parti discontinue. I miscelatori lavabo e bidet della gamma includono un aeratore ecologico da cinque litri al minuto, che permette di ridurre il consumo idrico.

*Physical Vapor Deposition (PVD) è una tecnologia che in modo controllato produce rivestimenti sottili con un’ottima resistenza chimica, all’usura, agli urti, e allo scolorimento.

Il processo ha la capacità di migliorare la durata e l’aspetto di un prodotto. Fornisce in particolare un’eccezionale resistenza alla corrosione. Poiché il PVD si appoggia ad un processo sottovuoto, è anche ecologico.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here